Lezioni
Quiz
Domande
Utenti
plasma lamp

Cosa è lo stato gassoso e quali sono le leggi dei gas ?

Lo stato gassoso è uno stato della materia caratterizzato da grande disordine delle particelle.

  • Energia cinetica: elevata
  • Distanza tra le particelle: elevata
  • Interazioni tra le particelle: debolissime

I gas non hanno forma propria né volume proprio. Hanno una bassa viscosità e sono molto comprimibili. La capacità di diffondere è elevata; sono completamente miscibili tra loro e formano quindi miscele omogenee. Le proprietà fisiche sono le stesse in tutto il volume.

Sono caratterizzati da una pressione, che è determinata dalle particelle che urtano tra di loro e contro il recipiente che le contiene. Alta temperatura e bassa pressione fanno avvicinare il comportamento dei gas a quello ideale. Un gas ideale è quello in cui le forze di interazione tra le particelle sono nulle e il volume occupato dalle particelle è trascurabile rispetto al volume occupato dal gas.

Caratteristiche di un gas perfetto

  • Forze intermolecolari nulle
  • Volume delle particelle costituenti trascurabile rispetto al volume occupato.

Lo stato gassoso è caratterizzato da alcune variabili dette variabili di stato. Esse sono:

  • Volume (V)
  • Pressione (p)
  • Temperatura (T)
  • numero di moli (n)

Queste variabili sono legate tra di esse mediante un’equazione detta equazione dei gas perfetti oppure equazione di stato dei gas. Prima di spiegare che cos’è, vediamo alcune unità di misura.

Unità di misura della pressione

a) atmosfera, cioè la pressione esercitata da una colonnina di mercurio alta 760 mm (densità del mercurio pari a 13,5951 g/cm3; g = 9,80665 m/s2). Si fa riferimento all’esperimento di Evangelista Torricelli.

1 atm = 760 mmHg cioè 1 atmosfera equivale a 760 millimetri di mercurio. È una unità di misura da abbandonare, per cui è meglio utilizzare il

b) Pascal, cioè la pressione esercitata da 1 newton su una superficie di 1 m2. Ricordiamo che la pressione di una colonna di liquido è data da:

P = ghρ cioè accelerazione di gravità per altezza della colonna di liquido per densità del liquido.

Il pascal (Pa) è una unità di misura derivata del Sistema Internazionale. 1 Pascal (Pa) = 1 N/m2

Per convertire la pressione da atmosfere a pascal: 1 atm = 101,325 kPa

Può tornarvi utile vedere altre unità di misura e i fattori di conversione da utilizzare.

Unità di misura della pressione e fattori di conversione

  • 1 mmHg corrisponde a 133,32 Pa
  • 1 torr corrisponde a 133,32 Pa
  • 1 psi (pound/square inch) corrisponde a 6894,76 Pa
  • 1 bar corrisponde a 100000 Pa
  • 1 psi corrisponde a 0,06804 atm
  • 1 bar corrisponde a 0,9869 atm

Unità di misura della temperatura

Si utilizza la temperatura termodinamica del Sistema Internazionale, cioè il kelvin; il simbolo è la K maiuscola e si dice kelvin e non gradi kelvin (non usate il simbolo “°”).

È tollerata anche la temperatura espressa in gradi celsius o centigradi. Ricapitolando:

  • T(K) è la temperatura in kelvin
  • t (°C) è la temperatura in gradi centigradi

Per passare da una unità di misura all’altra: T(K) = t(°C) + 273,15 °C

Per cui 0 K = -273,15 °C che è la misura dello zero assoluto. Non esistono quindi valori negativi della temperatura termodinamica.

Equazione caratteristica dei gas perfetti

Image

R è detta costante dei gas e può avere diversi valori a seconda del valore utilizzato della pressione.

Per ricavarlo utilizzeremo la formula inversa

Image

a)

Image

b)

Image

Ricordando che

Image

cioè esprime lavoro o energia, quindi

Image

c)

Si può utilizzare la piccola caloria (cal) come misura dell’energia. Ricordando l’equivalenza:

1 cal = 4,18 J

Image

Espressione alternativa della legge dei gas

Consideriamo, per lo stesso gas, due stati:

(1) stato iniziale

Image

(2) stato finale

Image

Siccome facciamo riferimento allo stesso gas e nella trasformazione non cambia il numero di moli,

Image

un modo alternativo per definire l’equazione di stato dei gas è:

Image

Se la trasformazione è a temperatura costante (T cost.), essa si dice isoterma.

Con

T1=T2

diventa

Image

Cioè

Image

Oppure

Image

Che è l’equazione di un’iperbole equilatera. Questa è l’espressione matematica della legge di Boyle: per una data quantità di gas e mantenendo costante la temperatura, il volume cambia in modo inversamente proporzionale alla pressione.

Se la trasformazione è a volume costante (V cost.), essa si dice isocora.

Con

Image

diventa

Image

per cui

Image

Image

Che è l’equazione di una retta. Questa è l’espressione matematica della legge di Gay-Lussac.

Se la trasformazione è a pressione costante (p cost.), essa si dice isobara.

Con

Image

diventa

Image

per cui

Image

Che è l’equazione di una retta. Questa è l’espressione matematica della legge di Charles.

Legge di Avogadro

Volumi uguali di gas diversi, alle stesse condizioni di temperatura e pressione contengono lo stesso numero di molecole. Dimostriamolo. Contrassegneremo i due gas diversi con le lettere A e B. Essi sono definiti attraverso le rispettive equazioni di stato.

Image

Se le condizioni sono le stesse per i due gas e cioè:

Image

Quindi si avrà che:

Image

N.B.: i volumi sono uguali per definizione.

Applicazioni dell’equazione dei gas ideali

Image

ricordando che

Image

Sostituendo abbiamo

Image

a) calcolo della massa molare di un gas

Image

b) dipendenza della densità di un gas da p e T

Image

c) relazione tra le densità relative di due gas nelle stesse condizioni di p e T

Image

d) calcoli stechiometrici di reazioni. Ad esempio gli air bag sono gonfiati con N2 prodotto dalla reazione chimica tra azoturo di sodio e ossido di ferro (III):

Image

Un air bag normalmente contiene 80 litri, cioè il volume deve essere di 80 dm3. La temperatura è di 20°C e la pressione è pari a 750 mmHg.

Quanti grammi di azoturo di sodio sono necessari?

Image

Dalla stechiometria della reazione si vede che 6 moli di azoturo danno 9 moli di azoto gassoso. Quindi:

Image

Legge di Dalton sulle miscele di gas e sue applicazioni

Questa legge è valida solo se i gas non reagiscono tra loro. In pratica essa afferma che la pressione totale di una miscela di gas è data dalle somme delle pressioni parziali di ogni singolo gas. Con pressione parziale si intende la pressione che il gas eserciterebbe se fosse presente da solo, nelle condizioni termodinamiche considerate.

Image

Se rapportiamo la prima equazione con la seconda si ottiene:

Image

Con χA si indica la frazione molare, cioè il numero di moli di un componente gassoso in rapporto con il numero di moli totale. La frazione molare è un numero adimensionale, compreso tra 0 e 1.

Possiamo anche utilizzare i volumi parziali, cioè il volume occupato da ogni singolo gas come se esso fosse sottoposto alla pressione totale ptot, ottenendo lo stesso risultato:

Image

Per cui si ricava:

Image

Da cui:

Image

Vediamo allora un’applicazione dei concetti ora esposti.

Voglio calcolare ad esempio le pressioni parziali dei componenti dell’aria, alla pressione barometrica odierna (11 febbraio 2010) che è di 996 hPa.

La composizione media in volume dell’aria è:

Image

Possiamo calcolare le frazioni molari di ogni gas considerando che le percentuali altro non sono che i volumi parziali dei gas sui volumi totali di aria (per esempio per l’azoto, 78% significa che ci sono 78 volumi di N2 su 100 volumi di aria).

Image

Ricordando che per un qualsiasi gas “A” la pressione parziale è data da:

Image

per i gas dell’aria sarà quindi:

Image

La pressione totale, secondo Dalton, è data dal contributo parziale di ciascun gas:

Image

Il pdf di questa lezione lo puoi scaricare qui:

Ora che sai tutto di questo argomento, che ne dici di metterti subito alla prova con quello che hai appreso?

My Lab
QUIZ Ottieni punti

Mettiti alla prova!

Fai il Login o Registrati per iniziare il quiz e ottenere più punti!

Arrow Do it

5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (2 Votes)

Pubblicità

Benedetta Mangy ha esclamato Eureka!
...perchè da oggi è su Scienze a Scuola!
Elena Armellini ha esclamato Eureka!
...perchè da oggi è su Scienze a Scuola!
Loredana cellitti ha esclamato Eureka!
...perchè da oggi è su Scienze a Scuola!
Altro

Altri stanno studiando...