Lezioni
Quiz
Domande
Utenti

mare con scogli

Come i batteri influiscono sul cambiamento climatico

L’isoprene è un gas utilizzato nell’industria della gomma e nella sintesi di alcune vitamine ma il suo ruolo nell’ambiente naturale non è molto conosciuto; si sa però che viene rilasciato da alcune piante ed alghe. Ora si è visto che la sua presenza può determinare il raffreddamento o il riscaldamento del nostro pianeta. In che modo?

In alcuni casi esso può reagire con alcune sostanze presenti nell’atmosfera producendo ozono, mentre in altri casi determina la ritenzione del metano. Sia l’ozono che il metano sono tra i gas ritenuti responsabili dell’effetto serra e quindi possono accentuare il riscaldamento globale.
Talvolta l’isoprene può formare degli aerosol che invece possono schermare in parte i raggi solari, determinando un leggero raffreddamento. Ora il Dr. McGenity dell’Università dell’Essex ha scoperto che alcuni batteri presenti nelle zone costiere sono in grado di degradare l’isoprene prima che esso possa raggiungere gli strati più elevate dell’atmosfera. Pare inoltre che questi microrganismi siano in grado di degradare gli alcani, idrocarburi che costituiscono una notevole frazione del petrolio greggio. Ciò fa pensare ad un loro impiego come organismi decompositori in seguito all’inquinamento marino da petrolio.

Fonte

Society for General Microbiology (2010, March 30). Vital role for bacteria in climate-change gas cycle. ScienceDaily. Retrieved March 30, 2010, from http://www.sciencedaily.com /releases/2010/03/100329203226.htm

5 1 1 1 1 1 Rating 5.00 (1 Vote)

Pubblicità

Elena Armellini ha esclamato Eureka!
...perchè da oggi è su Scienze a Scuola!
Loredana cellitti ha esclamato Eureka!
...perchè da oggi è su Scienze a Scuola!
Federico Boccardi ha esclamato Eureka!
...perchè da oggi è su Scienze a Scuola!
Altro

Altri stanno studiando...